DOCFA – Variazione Catastale

Con la variazione catastale il cittadino comunica al Catasto delle variazioni avvenute nello stato di un immobile.

Esistono molte tipologie di variazioni, in ambito edile, che possono essere richieste all’Agenzia delle Entrate, alcune in modo gratuito da parte di privati cittadini, mentre in molti casi è necessario eseguire un’apposita procedura, denominata DOCFA, per la quale ci si deve rivolgere ad un professionista autorizzato, come Il tuo Geometra Roma.

Quando serve il DOCFA:

La normativa prevede casi ben denominati quali:

  • Cambio dell’indirizzo attraverso la toponomastica;
  • Trasferimento di diritti;
  • Frazionamento per trasferimento di diritti;
  • Frazionamento o fusione;
  • Ampliamento;
  • Demolizione parziale o totale;
  • Diversa distribuzione degli spazi interni;
  • Ristrutturazione.

Come si esegue una variazione catastale

Viene utilizzato il software rilasciato dall’Agenzia delle Entrate e Sogei S.p.A., che permette l’inserimento e l’invio dei dati telematicamente.

Con l’ausilio del software viene effettuata una analisi degli interventi edili eseguiti sull’immobile, valutate le modifiche ai dati catastali, inseriti tutti i servizi dell’unità immobiliare e del fabbricato e le variazioni planimetriche.

L’Agenzia ha fissato il costo di 50,00 Euro per ogni unità immobiliare variata.

Tempi di accettazione

La piattaforma SISTER, che gestisce la procedura DOCFA, generalmente dopo 5 giorni lavorativi elabora la risposta ed è quindi possibile ottenere le ricevute del protocollo della variazione.

RICHIEDI INFORMAZIONI



error: Content is protected !!